Facciamo l’amore io intanto vado su internet

C’è anche chi ha pulito casa, che ha letto un libro, che si è messa ai fornelli a cucinare. nuova linea perché a letto ci distraiamo? gli esperti ci spiegano cosa sta succedendo a una nostra sessualità.


Ti senti in colpa se ogni tanto, mentre fai l’amore col tuo partner in queste calde notti d’estate, ti distrai e pensi ad altro punto tranquillo: c’è chi ha fatto ben di peggio.

Secondo una ricerca europea elaborata da akuel skin, 9 italiani su 100 hanno navigato su internet durante un rapporto sessuale.


Sei su 100 hanno controllato il proprio profilo facebook e l’uno percento ha mandato uno update su twitter.

Ma le sorprese non finiscono qui: il 7% si è dilettato ai fornelli cucinando, e 5 si è dedicato alla lettura di un libro, e un altro 5% ha pulito casa.

Tanto per non perdere tempo utile

Meglio farlo nel weekend,

Osservando questi dati sbalorditivi, sorge un dubbio: ma non è che, prese dallo stress delle nostre giornate senza pause, non riusciamo più a godersi appieno nemmeno il momento più piacevole per definizione?

Secondo Lucio Bonafiglia, psicoterapeuta e sessuologo clinico di roma, il sesso non è più evento esclusivo, perché siamo continuamente sottoposti a molteplici stimoli sessuali.

Questo non significa che siamo distratti: semplicemente, dedichiamo al rapporto erotico meno impegno e concentrazione e rispetto al passato.

Pillole blu sono in italia negli ultimi 12 mesi e ne sono state vendute 22.080 confezioni
Pillole blu sono in italia negli ultimi 12 mesi e ne sono state vendute 22.080 confezioni

Una volta l’incontro amoroso rappresentavano evento straordinario, che andava programmato è organizzato con cura: si pensava a dove portare la fidanzata, a che ora riportarlo a casa.
Oggi, invece tutto quello tutte le nostre vite avviene in modo frenetico. senza contare che è finita l’epoca della nella quale le mogli aspettavano a casa il marito che lavorava.

Oggi per incontrarsi è necessario incrociare due disponibilità: quella dell’uomo è quella delle donne che lavorano con gli stessi dei loro partner. nel passato si era più istintivi, si viveva con meno paranoie.

Anche le aspettative si sono ridimensionate: un tempo l’uomo doveva voler fare sesso, in quanto marito, e la donna doveva assecondare in quanto moglie.
Oggi gli uomini si trovano davanti parter che svolgono lo stile di vita simile al loro e che si possono concedere il lusso di dire: “non mi va”.

Non per altro come conferma un indagine della federazione italiana di sessuologia scientifica, il 51% degli incontri avviene nei giorni in cui non si lavora: il sesso esige tranquillità.

Abbiamo 10 rapporti al mese.

Eros via webcam uomini non uomini non si collegano I siti internet a luci rosse per incontrare le webcam girl solo di notte due punti molti contatti avvengono la mattina, dai computer negli uffici.
Eros via webcam Gli uomini non si collegano ai siti internet a luci rosse per incontrare le webcam girl solo di notte: molti contatti avvengono la mattina, dai computer negli uffici.

Quel che certo, è che comunque, di sesso ne facciamo sempre di più. secondo un’indagine la sessualità degli italiani, curata da Marzio Barbagli, Franco Garelli e Giampietro Dalla Zuanna, fino ai 40 anni I rapporti sessuali sono frequenti 8-10 al mese, la metà delle persone con almeno due incontri la settimana.

Come spiega Carlo Rosso, docente di psicopatologia sessuale dell’università di torino e presidente della società italiana di sessuologia clinica e psicopatologia sessuale (SISPSe), ci troviamo di fronte a una contraddizione.

Da una parte siamo presi da mille problemi e che non abbiamo la capacità di riappropriarci di uno spazio per noi.

Allo stesso tempo, però il piacere sessuale diventato centrare all’interno delle coppie. Di sesso se ne fa importanza nei nostri esigenze. nuova linea tanto da sempre: il problema è la qualità, considerata anche la sua importanza nelle nostre esigenze.

La coppia tipica della società borghese di fine ottocento si univa e rimanere insieme per amore. Oggi invece una coppia funziona se è perché prova esperienze forti.
Si spiega così il proliferare di locali per scambisti, come il club privè.

Fino agli anni 60 alla coppia veniva chiesto di formare una famiglia: il sesso per le donne non era centrale, mentre gli uomini se non lo trovavano in casa lo cercavano fuori, senza grossi scandali.

Oggi invece l’importante è mantenere una sessualità interno sessualità intensa all’interno della coppia e si pretende di farla funzionare anche dopo 20 30 anni di matrimonio.

Meglio in gruppo privè e locali per scambisti sono sempre più diffusi: per alcune coppie aiutano a tenere viva la loro sessualità
Meglio in gruppo privè e locali per scambisti sono sempre più diffusi: per alcune coppie aiutano a tenere viva la loro sessualità

Ecco spiegato almeno in parte il boom dei farmaci per la disfunzione erettile: in un anno da maggio 2009 a maggio 2010, in italia, ne sono state vendute 22.080 confezioni. Senza contare che, sempre più spesso, ad abusare delle pilloline blu sono I trentenni, che le utilizzano per aumentare le prestazioni.

Non sono solo femme fatal dal corpo perfetto. le star a luci rosse di internet, oggi sono le ragazze della porta accanto.

Donne comuni che, grazie al web, tengono incollati al monitor milioni di uomini, guadagnando migliaia di euro ogni mese. Come?

Spogliandosi davanti a una telecamera e soddisfacendo, al di là di una webcam, le fantasie sessuali degli utenti.

Che sono tanti, molti di più di quanto si potrebbe pensare: l’8% degli italiani è drogato di internet I fra questi spiccano I dipendenti dal cybersex. Il successo di questi strumenti è legato all’aspetto di comodità e soddisfacimento del voyeurismo.

In senso più appagato dell’uomo, infatti è la vista. La webcam offre al maschio la possibilità di relazionarsi con maggiore tranquillità e sicurezza con la donna.

Lo schermo protegge dalla messa in gioco diretta e richieste assurde che possono sorgere non hanno ripercussioni, spiega bonafiglia.

Una delle webcam girl più richieste del momento è helene milanese autrice di manuale della perfetta webcam girl.

Ci racconta che: ho iniziato a 22 anni perché volevo uscire di casa e avevo bisogno di mantenermi.

Un giorno nella mia casella ho trovato una email che proponeva di diventare webcam girl.Ho sospettato che fosse una bufala, ma incuriosita ho deciso di provare.

Quanto ho verificato che a fine mese, mi arrivavano puntualmente I bonifici dal sito al quale mi sono iscritta, ho deciso di continuare.

Oggi lavorando circa dalle 17 alle 2 di notte, guadagno anche €3000 al mese.

Più rimango connessa, più guadagno. Chi sono gli uomini che pagano (per incontri privati con lei 3,50 euro al minuto) per vederti?. Sono quasi esclusivamente uomini.

Mi è capitata solo una volta una donna, ma non sono nemmeno sicura che lo fosse: I maschi, spesso amano travestirsi.

La gran parte ha un’età tra I 25 e I 45 anni e mi chiedono di soddisfare le fantasie, di fare ciò che non possono fare con la moglie.

Si travestono, propongono giochi di ruolo: dottore è ammalata, professore studentessa. Ma non solo: tantissimi ragazzi mi chiamano e pagano solo perché hanno voglia di parlare e cercare qualcuno che li ascolti

Tradisce un marito su due

Schiacciami! essere feticisti non significa far entrare nella coppia un oggetto che movimenti l'incontro, ma non riuscire ad avere rapporti sessuali senza. L'altro viene ridotto a un oggetto feticcio: tu non sei tu, ma le calze che indossi, spiega lo psicoterapeuta Lucio Bonafiglia
Schiacciami! essere feticisti non significa far entrare nella coppia un oggetto che movimenti l’incontro, ma non riuscire ad avere rapporti sessuali senza. L’altro viene ridotto a un oggetto feticcio: tu non sei tu, ma le calze che indossi, spiega lo psicoterapeuta Lucio Bonafiglia

A essere sempre viva. oltre al sesso, e anche la nostra passione per il tradimento. Secondo l’associazione matrimonialisti italiani, infatti nel 50% dei matrimoni uno dei due partner fa le corna all’altro.

Nel 55% dei casi a tradire sono I mariti, nel 45% le mogli. E per 40 coppie su 100 la scappatella del partner è la causa della rottura del matrimonio.

La scintilla proibita, nella gran parte dei casi, scocca negli uffici: il 60% dei tradimenti coniugali avviene sul luogo di lavoro e l’età più a rischio soprattutto per gli uomini, è quella tra I 40 e 50 anni. il tradimento è vecchio come l’uomo: oggi, però se ne parla di più.

Il mondo del lavoro è misto: le donne sono più emancipate e, quindi più disponibili. è normale per esempio, che per lavoro passi una notte in un’altra città, o che si assentino da casa per qualche giorno.
Inoltre, spesso hanno ruoli di potere: sono più audaci, rivendicano il loro diritto di piacere.

E hanno più occasioni per farlo. Fra separazioni e divorzi è, poi, migliorata la facilità di accesso alle chance. Il tradimento maschile, in ogni caso è differente da quello femminile. Per un vecchio retaggio culturale l’uomo non rifiuta una proposta: davanti alla avance di una donna non si può tirare indietro, noi ci può dire no.

Per la donna invece, nel tradimento c’è si un fine sessuale, ma è necessario anche un aspetto di coinvolgimento e di conferma della propria accettazione.

La donna va con un altro per sentirsi viva, accettata. E l’utilizzo del tradimento non è banale, spesso porta con sé una grande sofferenza.

Se, inoltre la scappatella in gioventù rappresenta un gioco, un modo per sperimentarsi, nella fase della maturità il tradimento non è un capriccio: è più ponderato, segue una crisi o, spesso, ne è la causa.
La visione della vita è più diffusa e, tradendo cerchiamo una conferma sociale, la libertà personale, l’affermazione di noi stessi, precisa Bonafiglia.

%d bloggers like this: