Circuito R-C in serie

Se il circuito esaminato è quello di fig. 2.6, nel quale sono collegate in serie una resistenza ed una capacità, procedendo analogamente all’articolo «Circuito R-L in serie» si ottiene:


Fig. 2.6 – Impedenza ohmico-capacitiva.

Definendo ancora l’impedenza come rapporto tra tensione e corrente si ottiene

L’impedenza del circuito R-C è detta ohmico-capacitiva e si differenzia da

quella ohmico-induttiva dei circuiti R-L per il segno della reattanza

Z = R +jXL per i circuiti ohmico-induttivi

Z = R —jXC per i circuiti ohmico-capacitivi

Per qualunque tipo di impedenza vale comunque la relazione

identica nella forma alla legge di Ohm, nella quale compaiono ora i numeri complessi. La legge di Ohm, vista in corrente continua, costituisce un caso particolare nel quale si pone ω = 0.

Tutti i teoremi e i metodi visti per la risoluzione delle reti lineari in corrente continua rimangono validi in regime sinusoidale, purché si operi nel campo dei numeri complessi, o in quello dei vettori.

 

%d bloggers like this: