Dishonored Guida Strategica – Finale

La guida si basa su un playthrough volto a superare ogni capitolo in modalità stealth per Fantasma/Mani Pulite e Ombra**. Ragion per cui, non ci saranno mai situazioni con approcci diretti e violenti, anzi servirà molta pazienza in alcuni frangenti.

Centro trasmissioni + Runa 3/4 + Dipinto di Sokolov + Lord Reggente

Ci sono due modi per occuparti del centro trasmissioni (l’unica scelta per occuparsi del Lord Reggente senza macchiarsi di omicidio): salire normalmente per i piani superiori o utilizzare una scorciatoia con traslazione 2 e distorsione 2. Per quest’ultima opzione, torna indietro fino all’ingresso.


Osserva l’atrio e il puntatore della missione verso il centro trasmissioni: SALVA, poi trasla sopra il candelabro più vicino al balcone e, dopodiché, trasla sul balcone per accedere al piano: ti troverai vicino una stanza aperta con l’arco che, a seconda della tua posizione, ti colpirà o meno (ecco perché è consigliato salvare prima di effettuare la traslazione sul balcone).

I comandi per disattivare l’arco sono al piano terra, ma la porta per il centro trasmissioni è chiusa, quindi usa distorsione 2 per bloccare il tempo, corri verso la stanza dell’arco e BUTTATI GIU’, arrivando al piano terra (perderai circa 1/3 di vita).

È necessario buttarsi giù perché l’effetto distorsione 2 non basta per scendere tutte le scale, ma affrontando le missioni in modo stealth non si rischia mai di morire, quindi tra qualche esplorazione potrai mangiare a sufficienza e recuperare la salute.

Se non disponi delle due abilità, ti tocca arrivare al secondo piano (dove c’è l’arco) tramite le scale. Dopo aver parlato finalmente con l’ufficiale di propaganda, verrai a conoscenza di un audiografo contenente la confessione del Lord Reggente, che l’uomo è disposto a far ascoltare a tutto il popolo.

Chiaramente l’audiografo si trova chiuso in cassaforte, ma la combinazione è presto detta: 9-3-5. Torna al secondo piano (dove c’è l’arco) e, anche in questo caso, hai due possibilità in base al livello di traslazione. Traslazione 1: vai dall’altra parte del corridoio: c’è una stanza sorvegliata da una guardia che conviene strangolare e portare nella sala dell’arco.

Ne arriverà un’altra dal corridoio: falle fare la stessa sorte. Se adesso il corridoio di fronte è libero, accedi alla prima porta a sinistra per entrare nell’ufficio del Generale Tobias che possiede, sulla scrivania, gli schemi “Miglioramento combustione su scala ridotta”.

Torna fuori etilizza i candelabri per muoverti verso il Muro di Luce, quindi individua la porta in cui c’è il meccanismo di disattivazione (con visione oscura) e trasla proprio davanti ad essa (la guardia non ti vedrà) e procedi alla rimozione del barile d’olio di balena.

Nella stanza accanto alla guardia che precedentemente non ti ha visto (ferma davanti al Muro di Luce) ci sono altri due soldati: il primo puoi strangolarlo nell’area di intermezzo, il secondo risulterà di facile eliminazione a questo punto. Nella stessa stanza trovi il dipinto di Sokolov “L’Imperatrice e l’insieme vuoto” e, provando leggermente a piegarti sotto il camino, completerai l’obiettivo per trovare le stanze del Lord Reggente. Per entrare, o elimini la guardia rimasta a protezione della porta principale, oppure passi dal camino (toglie circa 1/3 della salute). Traslazione 2: rispetto alla posizione dell’arco, vai dall’altra parte del corridoio e guarda verso l’atrio: noterai un piccolo balcone al centro, ovvero la stanza del Lord Reggente.

In ogni caso, una volta nella camera da letto, addormenta il Lord Reggente con un dardo narcotizzante, prendi la runa e apri la cassaforte (9-3-5) recuperando tutto il contenuto, tra cui l’audiografo che ti serve per diffamarlo. Ritorna sul balcone e passa dall’altra parte ancora, per entrare nella stanza col dipinto di Sokolov e due guardie vicine.

Runa 4/4 + Amuleto d’osso 2/2

Dopo aver recuperato il dipinto, segui il corridoio che parte dalla stanza e va verso le scale (praticamente dall’altra parte del trasmettitore nella sala comunicazioni. Arriverai al tetto, dove c’è la stanza blindata del Lord Reggente. Supera l’atrio passando sulla parte destra e sali sulla finestra: all’interno c’è un tallboy e vedrai anche un Muro di Luce.

Nasconditi tra gli scaffali ed attiva la visione notturna, quindi segui il percorso del cavo per conoscere la postazione di controllo del Muro di Luce. Appena il tallboy ti volta le spalle, intrufolati nella sala di sicurezza e togli il barile d’olio di balena, stando attento a non farti vedere dal tallboy attraverso una grata.

Osserva proprio la parte superiore della grata, da cui passa il cavo, per notare un’apertura: sfrutta proprio quest’ultima per entrare nella sala protetta dal Muro di Luce (ora disattivato) e recuperare l’ultima runa. Torna indietro con una buona dose di traslazione e rientra nell’edificio.

Se hai usato il percorso traslazione 2 per la parte sul Lord Reggente, ricorda che dovrai andare a prendere gli schemi “Miglioramento combustione su scala ridotta” dall’ufficio del Generale Tobias, dall’altra parte del Muro di Luce (praticamente sul corridoio del balcone dell’arco). In questo piano resta solamente l’amuleto: rispetto allo studio del Generale Tobias, esci nel corridoio e guarda il camino spento all’angolo.

Appena la strada è libera (consiglio di aspettare su un candelabro e poi traslare) interagisci con la luce rotta per aprire un varco nel camino che dà accesso alla piccola stanza segreta in cui è custodito l’amuleto. Quando sei pronto, torna alla sala comunicazioni ed interagisci col trasmettitore.

Per completare la missione, esci dalla Dunwall Tower dal portello dal quale sei entrato (se non trovi più l’apertura, quando a mezza altezza sul lato sinistro stando di fronte la porta d’ingresso) e, per raggiungere Samuel, puoi tranquillamente usare con traslazione 2 la scogliera sul lato sinistro.

Hound Pits Pub

Appena puoi, parla con Piero per ottenere i proiettili esplosivi, derivanti dagli schemi recuperati nella precedente missione. Quando sei pronto, vai a dormire.

Alla deriva – Distretto sommerso

Dopo tutte le sequenze, saprai che è l’assassino Daud ad averti rinchiuso in cella, per poi riscattare la taglia. Per uscire, potresti tranquillamente utilizzare possessione 2, ma nel caso non lo avessi basta tirare qualche mattone alla botola di legno finchè non potrai saltare oltre.

Leggi tutto ciò che vuoi e prendi la lama dell’Esterno, poi scendi le scale per rifocillarti un po’, infine quando sei pronto SALVA e inizia a salire: non avrai a che fare con guardie, ma con assassini, quindi molto più abili in combattimento (anche se per la fase stealth non cambia nulla).

Tuttavia, il livello più alto della struttura è protetto da due assassini e sarà difficile passare senza farsi scoprire. Consiglio di utilizzare distorsione 2 ed uscire sul balcone. Da qui, con traslazione 2 buttati su una piattaforma in mare (o semplicemente, tuffati e poi sali sulla piattaforma). Prosegui così, costeggiando i vari edifici in quanto ce ne sono un paio in cui è possibile entrare per prendere qualcosa.

Amuleto d’Osso 1-2/8 + Dipinto di Sokolov 1/3 + Runa 1/5 + Recupera l’equipaggiamento

Orientarsi riguardo gli obiettivi è piuttosto difficile, anche perché per entrare nell’area in cui puoi recuperare l’equipaggiamento (ovvero la raffineria) ci sono più ingressi. Anzitutto, vai a prendere l’amuleto (nel percorso ci sono quelle creature velenose): mentre prosegui verso l’oggetto noterai questo ponte:

Tienilo bene a mente e prosegui fino a recuperare il primo amuleto. Ora torna indietro al ponte e prendi come obiettivo questo balconcino:

Per arrivarci, puoi utilizzare traslazione 2 (solo appostandoti di fronte) oppure basta arrampicarsi sul tetto di fronte alla passerella del ponte e scendere di lato. Giunto sul balconcino, all’interno della stanza troverai il dipinto “I ratti commutativi e i Piangenti”, che purtroppo è “sorvegliato” da un Piangente.

Pochi modi per non farlo allarmare: una possibilità è distorsione 2, oppure traslando velocemente prima a lato e poi alle sue spalle. Torna sul ponte e stavolta dirigiti alla serranda chiusa che porta all’equipaggiamento: entra nella struttura dal tetto, se vuoi apri la serranda con la manovella, dunque prosegui per la Raffineria di Greaves. La zona è piuttosto tranquilla se non fosse per le “piante velenose”.

Anzitutto vai a prendere la runa, che si trova in una zona remota dell’area con basso livello di pericolosità (ci sono le piante, ma anche molti punti per proteggersi). Dopodiché, voltati verso il centro per notare che qualcosa emette scintille in lontananza: dirigiti proprio lì: è la stazione di comando per le scale d’emergenza che portano alla struttura principale. Scendi ed usa il meccanismo per i serbatoi vuoti di olio di balena, quindi riempilo dall’apposito macchinario e vallo a posizionare nello slot della sala comandi.

Abbassa la leva e le scale si formeranno, permettendoti di passare. Sali fino all’ultimo livello (sentirai due assassini parlare tra di loro) poi equipaggia il cuore per notare un amuleto: vai a sinistra dove c’è un buco nella passerella e recupera il prezioso oggetto.

Continua per la passerella, sali la catena e ti troverai nuovamente alle prese con un meccanismo senza alimentazione. Fai il giro da destra per notare diversi barili vuoti di olio di balena, quindi colpisci gli assi di legno con la spada e prendi un serbatoio, riempilo e posizionalo nel meccanismo.

Il ponte non si abbasserà nemmeno al 70%, tuttavia lo farà per quel tanto che basta per permetterti di salirci sopra con la traslazione e raggiungere la catena. Scendi i vari livelli facendo attenzione ai Piangenti e recupera l’equipaggiamento, quindi sali e torna indietro uscendo dall’area. Esci dall’edificio e sarai nuovamente sul ponte, sali sul tetto di fronte per notare che gli assassini sono appostati sui tetti.

Aspetta che quello di fronte vada via (ci vuole po’) e prova a raggiungere la superficie (oppure usa distorsione 2 per muoverti) portandoti alla porta d’ingresso della stazione, che però è chiusa. Ti serve la chiave, e comparirà l’iconcina: tuttavia, puoi risparmiarti di andare a prenderla da lì, in quanto basta toglierla all’assassino più vicino, ovvero quello che pattuglia in strada nella zona destra.

Stazione centrale di Rudshore + Amuleto d’Osso 3-4/8 + Dipinto di Sokolov 2/3 + Runa 2/5

 

Una volta all’interno della stazione centrale (o ciò che ne rimane) buttati nel canale e segui (a nuoto) il vicolo a sinistra, in cui dovrai vedere delle scale che portano ad una porta chiusa. Fai un bel respiro ed apri la porta, scendi le scale e ti troverai di fronte ad una cassaforte: la combinazione è 4-2-8, ma bisogna stare attenti al fatto che i numeri più visibili sono quelli in basso, dunque quelli che seguono la cifra esatta.

Ritorna nella strada-canale principale e, sempre restando in acqua, prosegui sempre dritto sfruttando per superare gli assassini appostati su tetti e passerelle, arrivando in fondo dove ti attende l’amuleto: nella zona ci sono due cani, che puoi addormentare o bloccare con distorsione 2.

Per entrare nella base di Daud devi superare la passerella piena di assassini: il percorso che ho scelto è partito dal tetto di uno degli edifici in cui si trova la cassaforte. Non c’è un vero e proprio percorso consigliato, l’importante è cominciare dall’assassino più isolato.

Ovviamente, questo è solo per chi non vuole abusare del potere distorsione 2, altrimenti in poche mosse si arriva subito alla finestra. Da qui, dovrai affrontare due coppie di guardie: la prima coppia non rappresenta un problema, in quanto puoi aspettare che entri l’assassino per strangolarlo, dunque mettere fuori gioco anche quella alla porta.

Gli altri due sono maestro ed allievo che si allenano nelle tecniche stealth: puoi dargli una bella lezione su come si scivola alle spalle di chi cerca di fare altrettanto! Dopo questa stanza potrai uscire e salire al primo piano, e ti troverai finalmente di fronte l’ufficio di Daud. Come obiettivo secondario avrai la possibilità di uccidere l’assassino tuttavia questo compromette i soliti obiettivi.

Va anche considerato che non è possibile addormentarlo, nemmeno con un dardo narcotizzante in mezzo agli occhi: ciò che è essenziale, però, è la chiave che ha sulla scrivania. Assieme a lui c’è un assassino di guardia: la prima cosa da fare è cercare di sbarazzarsi di quest’ultima, poi occuparsi di Daud. Consiglio di entrare nell’ufficio attraverso l’apertura sopra la porta, quindi traslare al piano superiore che noterai di fronte.

Da qui, puoi uscire verso l’esterno e sgattaiolare alle spalle della guardia (ci sono altri assassini fuori, ma le tegole sono in direzione della guardia girata). Con un po’ di tempismo, potrai strangolare la guardia e portarla fuori utilizzando le tegole come copertura, poi aspettare che Daud ti dia le spalle (visione notturna) e mettere ko anche lui.

Ricorda di saccheggiarlo per recuperare un amuleto non segnalato dal cuore (fa comunque parte degli 8 totali). Torna indietro dove hai strangolato i quattro assassini ed apri la porta chiusa (nell’area trovi anche due teche che puoi aprire con la chiave di Daud contenenti diversi spiccioli e un oggetto prezioso) poi inizia a scendere la catena.

Scendi piano, guardando sempre verso le stanze: ad un certo punto scorgerai un dipinto con la cornice dorata, che fa parte della collezione di Sokolov. Questo è “Il gemito quaternario del torturatore”. Continua a scendere la catena e, una volta raggiunto il pavimento, raccogli la seconda runa ed esci dall’area.

Verso l’uscita + Amuleto d’Osso 5/8 + Runa 3/5

Hai finalmente raggiunto la galleria che ti porterà al cancello d’uscita del Distretto Sommerso. Appena fuori, equipaggia il cuore per notare un amuleto: attorno, vedrai anche un gruppo di ratti di cui non puoi preoccuparti finchè rimani con i piedi in acqua!

Prosegui verso l’obiettivo per trovarti di fronte ad una scena agghiacciante, con un carro che getta “nella discarica” tutti i morti appestati. Equipaggia il cuore e osserva dove si trova la runa, molto in alto. Per arrivarci, localizza una donna che tossisce (non è ostile) e ci puoi arrivare passando da una finestra all’altra tra il suo edificio e quello accanto.

Parla con la donna per sapere che il treno può essere sfruttato per passare dall’altra parte, quindi ritorna a saltare per le finestre fino ad arrivare in cima, dove ti aspetta l’amuleto. Osserva di fronte, magari con la lente d’ingrandimento, per osservare un uomo che cerca di riportare su il suo amico, destinato a cadere nella discarica umana.

Se preferisci, aspetta in una zona strategica e appena arriva il carro trasla sul tetto (non preoccuparti se ne perdi uno, arriva di continuo). Altrimenti, puoi passare dai due uomini per ascoltare ciò che hanno da dirsi. In quest’ultimo caso, nella zona adiacente ne trovi altri due, con tanto di magazzino per i rifornimenti.

Ovviamente, il carro non è l’unica possibilità per superare l’area, ma è consigliato (puoi raggiungerlo tornando indietro o usando la traslazione sui binari). Appena arrivi sul tetto del carro SALVA: guarda verso l’obiettivo per notare che il cancello è preceduto da un Muro di Luce, e di fianco c’è il serbatoio di olio di balena. Scendi dal treno proprio di fronte al meccanismo d’alimentazione, togli il barile ed esci dalla porta di servizio fino a raggiungere il vecchio porto.

%d bloggers like this: