Caso generale di carica del condensatore

 

Nella fig. 3.10 viene ipotizzato il caso più generale in cui, all’istante della chiusura del tasto, il condensatore sia già carico alla generica tensione V0, che può assumere qualsiasi valore, positive o negativo.

Fig 3.10 – Transitorio con condensatore inizialmente carico alla tensione V0

I transitori di tensione e di corrente sono ancora rappresentati da andamenti esponenziali, ai quali si devono attribuire gli opportuni valori iniziali e finali.

 

— Tensione

Valore iniziale VI = V0

Valore finale VF = E

Costante di tempo τ = R*C

Il valore della costante di tempo non viene alterato dal fatto che esiste una carica iniziale del condensatore.

— Corrente

Valore iniziale I0 = E – R0/R

Valore finale IF = 0

Costante di tempo τ =R*C

Il picco iniziale di corrente, anche in questo caso, è limitato dalla sola R e può raggiungere valori pericolosi se R è troppo piccola.

A seconda dei valori di V0 e di E assegnati al circuito di fig. 3.10, i transitori possono assumere diversi aspetti, riassunti nella tab. 3.11 dell’articolo Scambi di energia durante la carica e la scarica del condensatore.

Le espressioni analitiche delle curve, riportate in tabella, sono sempre casi particolari della formula

L’esempio nel quale E = 0 e V0 ≠ 0 corrisponde al caso di scarica del condensatore.

%d bloggers like this: