Magic the Gathering Duels of the Planeswalkers 2013

Chi di voi non ha mai giocato a Magic the Gathering?

Questo splendido gioco di carte che ha appassionato generazioni di giocatori adolescenti ma non solo,  con il suo incredibile connubio di immediatezza, strategia e tattica, vi è su Wikipedia un link della storia di Magic con le regole dei tornei e delle magie.


Grazie a Wizard of the Coast in questi anni si e sviluppato anche il gioco per il PC migliorando da quelli precedenti che avevano numerosi limiti nella gestione del mazzo e durante le partite sia multiplayer che singolo giocatore.

Le partite Single Player sono state migliorate e potenziate rispetto ai capitoli precedenti di Duel of the Planeswalker, con l’utilizzo di animazioni e spezzoni video  hanno cercato di creare una di trama narrativa che coinvolge il giocatore nelle partite che gioca.

Vi sono sette sezioni apposite, iniziando dalla «Campagna» dove si affronta diversi maghi con difficoltà crescente ognuno legato ad un mazzo ben preciso sia monocolore, sia multicolore; con la sconfitta dei Planeswalker si sbloccano i mazzi, e si potranno utilizzare in un secondo momento. Con l’acquisto dell’espansione si sblocca la campagna riservata «Espansione» con altri Planeswalker da affrontare e nuovi mazzi da sbloccare


Finita la «Campagna» si accede alla sezione «Vendetta» e «Vendetta Espansione» dove si devono sconfiggere gli stessi maghi ma la difficoltà è maggiorata, con la possibilità di avere l’intero mazzo a disposizione.

Già nell’edizione del 2012 c’era la sezione «Sfide» dove i giocatori hanno a disposizione un singolo turno per ribaltare l’esito di una battaglia, con l’upgrade si aggiunge anche «Espansione Sfide»

La novità di quest’edizione e invece «Planechase» si tratta infatti di una modalità con carte maggiorate denominate carte piano che influenzano pesantemente le partite a quattro giocatori sconvolgendo a volte la strategia del deck

La sezione Multiplayer è quella che coinvolge di più il giocatore di Magic, abituato alle sfide tra player umani. vi sono infatti tre sezioni differenti: Il «Free for All» dove i giocatori si affrontano 1 Vs 1 in battaglie all’ultimo punto vita.

Il «Two-Headed Giant» dove due giocatori giocano sullo stesso computer contro due avversari in remoto, e infine il «Planechase» dove la strategia viene sconvolta dalle carte dei Piani.

Nei prossimi articoli spiegherò come avvicinarsi al gioco e le carte che sono immagazzinate nella gestione del Deck.

Ho trovato utilissimo comprare il gioco con lo store di Steam, in questo modo ritrovo gli amici e per sbloccare gli Achievement

%d bloggers like this: