Partitore di Tensione e di Corrente

Un gruppo di resistenze in serie costituisce un partitore di tensione, poichè, ai capi di ciascun resistore, si stabilisce una parte della tensione. che alimenta la serie (fig. 2.12 a). La tensione ai capi di una resistenza é pari al prodotto tra la tensione totale Vi presente ai capi della serie e la resistenza interessata Ru, diviso la somma delle resistenze


formula



infatti

formula

La tensione ripartita ai capi dei vari resistori è direttamente proporzionale alla loro resistenza. La relazione data per il partitore di tensione è esatta finché non si collega alcun bipolo in parallelo ad Ru; se il bipolo e costituito da una resistenza, nel calcolo del partitore si deve considerare il parallelo frra Ru e la resistenza del bipolo

 

Fig 2.12 – Partitore di tensione

Esempio:

Nel circuito di figura 2.12a) la tensione Vi vale 28V, la resistenza Ru vale 15 Ω, le altre tre resistenze valgono 10 &Omega, 15 &Omega, 16 &Omega. La tensione Vuai capi di Ru risulta:

formula

Esempio:

Nel circuito di fig 2.12b) la Vu deve essere 5 V, mentre la Vi vale 15 V.
Calcolate il valore delle resistenze R1 ed Ru

formula

sostituendo i valori noti:

formula

La formula del partitore di tensione permette di calcolare solamente il rapporto fra le resistenze. ma non il loro valore. Si può fissare arbitrariamente una delle due resistenze e calcolare la seconda: in altri casi si stabilisce preventivamente la corrente che percorre il partitore e quindi il valore della resistenza totale.

La regola del partitore di corrente si applica tra due resistenze in parallelo: la corrente circolante in un ramo composto da due resistenze in parallelo può essere determinata dal prodotto tra la corrente totale che fluisce al nodo e la resistenza del ramo non interessato, diviso per la somma delle resistenze (vedi fig. 2.13)

formula

infatti:

formula

Si osservi che la corrente si ripartisce nei due rami in proporzione inversa alla loro resistenza; la resistenza minore asorbirà la corrente maggiore.

Esempio:

Nel circuito di figura 2.13 sono assegnati i seguenti valori I=6 A, Ri=4Ω, Ru=8 Ω; ricavate Iu
Applicando la relazione vista sopra

formula
Nello stesso circuito si vuole che Iu valga 1/10 di I;
Calcolare le resistenze:

Fig 2.13 – Partitore di corrente

formula

da cui:

formula

Anche in questo caso si ricava solamente il rapporto fra le due resistenze, ma non i loro valori; se ne può scegliere uno ad arbitrio e calcolare il secondo, oppure si fissa preventivamente la tensione ai capi del partitore.

 

%d bloggers like this: